Servizi di navigazione differenziata
 
La necessità di evitare che il minore possa raggiungere contenuti dannosi in relazione alla sua sensibilità, ha spinto l’industria del software, sin dalla metà degli anni ‘90, ad inserire praticamente in tutti i “browser” un sistema di navigazione Internet differenziata denominato PICS (Platform for Internet Content Selection) che può essere attivato dall’utente e tiene conto delle valutazioni espresse dai fornitori di contenuti sulla base di sistemi di codificazione volontaria: inizialmente la scala RSAC, poi confluita in ICRA (Internet Content Rating Association http://www.icra.org) ed ora in FOSI (Family Online Safety Institute http://www.fosi.org)

Poiché la filtratura sul PC dell’utente è più efficiente di quella offerta sul servizio di accesso ed i sistemi di valutazione euristici soffrono l’alea insita in una valutazione automatica, Fastnet incoraggia i propri clienti che desiderano un accesso differenziato ad Internet allineato alla “best pratice” internazionale ad installare sul computer utilizzato del minorela tecnologia Optenet (39 €/anno + IVA, http://www.optenet.com/en-us/ )

Servizi di navigazione differenziata sull’accesso Benché l’approccio ICRA, ampiamente supportato dall’industria Statunitense ed Europea, sia contemplato dal piano di azione pluriennale adottato dalla Commissione Europea il 25 gennaio 1999 con la decisione n. 276/1999/CE, e l’installazione di filtri sul PC utilizzato dal minore rappresenti l’approccio più efficiente sotto il profilo informatico, nel corso dei lavori preparatori al Codice è emersa la richiesta, da parte di alcune associazioni di utenti e di tutela dei minori, di promuovere l’offerta di servizi di accesso differenziato ad Internet mediante filtraggio effettuato direttamente dal fornitore di accesso differenziato.

Tale richiesta ha trovato accoglimento nel secondo comma dell’articolo 3 del Codice con il quale l’Aderente si impegna ad offrire “secondo le tecnologie disponibili, alle Famiglie, agli Educatori, alle Scuole, alle Biblioteche e alle Aggregazioni giovanili, Servizi di navigazione differenziata che dovranno essere chiaramente identificabili come tali, ovvero indirizzerà il Cliente e gli Utenti verso altri fornitori di Servizi di navigazione differenziata”.

Fastnet ha scelto, per il momento, di non proporre direttamente tali servizi, ma preferisce indirizzare le famiglie e gli educatori verso la società “Cometa Comunicazioni” ( www.davide.it ),che, negli anni, ha raggiunto una elevata e riconosciuta competenza nel settore. In pratica, il cliente di Fastent che desideri accedere ai servizi di navigazione differenziata sull’accesso offerti da Davide ha due possibilità a seconda che acceda ad Internet mediante rete commutata PSTN (dial-up) o linea dedicata (xDSL)

Navigazione differenziata PSTN In questo caso il cliente deve semplicemente attivare sul Computer utilizzato dal minore (o sul “profilo di utente” riservato al minore) un accesso “DAVIDE free” secondo le istruzioni riportate alla pagina http://www.davide.it/iscrizione.php. Il collegamento del minore avverrà di conseguenza attraverso le numerazioni di Davide anziché quelle di Fastnet.ulteriori informazioni possono essere ottenute tramite il numero verde 800.980.260

Navigazione differenziata xDSL In questo caso il cliente dovrà sottoscrivere un abbonamento al servizio DAVIDE ADSL CLUB (60 €/anno + IVA, attivazione 50 € una tantum + IVA http://www.davide.it, configurando il PC o il profilo di utente utilizzato dal minore secondo le istruzioni ricevute direttamente da Davide(numero verde 800.980.260 per eventuale assistenza tecnica gratuita)


Stampa questa pagina Stampa questa pagina

Tag Cloud

Questo sito utilizza sia cookie tecnici necessari alla fruizione del sito che cookie di "terze parti". Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.